Visita il nostro sito



Risotto ai Funghi Porcini Secchi, due ricette per farlo diverso dal solito

Pubblicato da marketing pagnan il

Il risotto ai funghi porcini è uno di quei piatti che mette tutti d'accordo, senza dubbio. Comfort food per eccellenza, un piatto che ci ricorda i sapori dell'infanzia e dei pranzi della domenica. Un classico, certo, ma che ci piace qui proporti in tre varianti diverse dal solito. Abbiamo pensato un po' a tutti con una ricetta vegetariana e una vegana. Passo per passo, ecco i nostri consigli per un risotto ai funghi porcini secchi diverso dal solito.


Risotto ai funghi porcini secchi, topinambur e robiola

Autunno in tutta la sua gastronomica veste per questo risotto ai funghi secchi dalla variante vegetariana: un gusto particolare ma delicato, grazie al topinambur, leggero e saporito tubero tutto da scoprire, e la robiola fresca.

Ingredienti - per 4 pax:

 

- 320 grammi riso carnaroli
- 30 gr di funghi porcini secchi Pagnan
- 80 gr di robiola fresca
- prezzomolo fresco
- due topinambur di medie dimensioni
- 1 cipolla
- 1/2 bicchiere di vino bianco per sfumare
- 1 litro di brodo vegetale
- Parmigiano grattuggiato
- burro
- sale e pepe qb

Per il brodo vegetale fatto in casa: portare ad ebollizione due litri di acqua, una cipolla, una carota e una gamba di sedano tagliati a tocchetti grossolani; aggiungere aromi a piacere e una manciata di sale grosso o insaporitore vegetale. Lasciar bollire per una mezz'ora abbondante.

Procedimento: Mettete in ammollo i funghi secchi in acqua tiepida per un paio di ore. Una volta ben ammollati, scolateli e mondateli per togliere i residui da lavorazione; tagliateli quindi a pezzettini. Pelate e tagliate a dadini il topinambur. In una casseruola mettete a soffriggere la cipolla tritata con un po' di olio o una noce di burro. Aggiungete, quindi, i funghi porcini e il topinambur; sfumate con un goccio di vino bianco. Una volta pronta la base del tuo vostro, aggiungete il riso Carnaroli e fatelo tostare leggermente. Continuate la cottura del risotto ai porcini e topinambur aggiungendo, di volta in volta, il brodo vegetale e mescolando per non far attaccare. A cottura terminata, lasciar mantecare con la robiola, il parmigiano grattugiato ed una bella manciata di prezzemolo fresco tritato.


Risotto vegan ai funghi porcini secchi, mirtilli ed erbe aromatiche

Già, anche senza carne e senza ingredienti di origine animale, il vostro risotto ai porcini secchi può venire una meraviglia. Eccovi, quindi, una bella ricetta tutta vegana con mirtilli ed erbe aromatiche.

Ingredienti - per 4 pax:

- 320 grammi riso carnaroli
- 30 gr di funghi porcini secchi Pagnan
- mirtilli di bosco freschi o surgelati
- timo, prezzemolo, rosmarino, salvia
- 1 cipolla
- 1/2 bicchiere di vino bianco per sfumare
- 1 litro di brodo vegetale - vedi procedimento sopra
- un cucchiaio di stracchino vegan per mantecare
- sale e pepe qb

Procedimento:

Ammollate i funghi secchi in acqua tiepida per un paio di ore, scolateli e sciacquateli per togliere eventuali residui da lavorazione; tagliateli quindi a pezzettini. Lavate bene i mirtilli, se freschi; tritate assieme il prezzemolo, il timo, il rosmarino e la salvia. In una casseruola mettete a soffriggere la cipolla tritata con un po' di olio o una noce di burro. Aggiungete, quindi, i funghi porcini, i mirtilli - se usate quelli surgelati, non serve scongelarli; sale e pepe quanto basta. Una volta pronta la base, aggiungete il riso Carnaroli e fatelo tostare leggermente. Continuate la cottura del risotto ai porcini e mirtilli aggiungendo, di volta in volta, il brodo vegetale e mescolando per non far attaccare. Una volta pronto il risotto, aggiungete una bella manciata del misto di erbe aromatiche tritate e un cucchiaio di stracchino di riso per mantecare.


Il nostro prodotto che ti consigliamo: