Visita il nostro sito



Novembre: profumo di porcini, finferli, zucca e mela

Pubblicato da marketing pagnan il

Arriva novembre e con esso la voglia di assaporare il meglio della cucina di stagione; quella casalinga dove i funghi sono tra i protagonisti. Eccoci qui di seguito con due ricette a base di funghi secchi che ti consigliamo arricchite da altri due ingredienti di stagione: la zucca e la mela.

I funghi secchi, base di queste due ricette, vanno utilizzati previa reidratazione in abbondante acqua tiepida – circa un litro ogni 20g di prodotto – per un paio di ore; al termine dell'ammollo, scolare i funghi e risciacquarli per eliminare eventuali residui di terriccio e strizzati delicatamente.

Torta salata vegan con zucca e porcini

Iniziamo con una ricetta pensata in chiave vegana, ovvero senza alimenti di origine animale, latticini compresi ma, ti assicuriamo, senza rinunciare al gusto. Questa torta salata vegan con zucca e porcini può esser un ottimo antipasto, un secondo o anche uno spuntino veloce. La base è una brisè vegan, che puoi trovare al supermercato o fare facilmente anche in casa.
Ecco ingredienti e procedimento:

Ingredienti:

- Funghi Porcini secchi, busta da 40 g
- uno scalogno
- aglio a piacere
- formaggio vegan di riso o panna di riso
- un rotolo di pasta brisè vegan
- prezzemolo tritato
- sale e pepe qb

Come fare la pasta brisè in casa:

Fare la pasta brisè in casa non è difficile, ma richiede un po' di tempo aggiuntivo per la preparazione e per il riposo dell'impasto. Avrete bisogno di: 200g di farina, 50 g di olio, 70 ml di acqua fredda e un mezzo cucchiaino di sale.

Mettete tutti gli ingredienti nella planetaria e cominciate ad impastare a velocità moderata. Terminate l'impasto a mano, in modo da ottenere un panetto dalla consistenza omogenea, compatta ma non troppo dura. Lasciate riposare il panetto di pasta brisè in frigo per un'oretta.

Preparazione:

Tagliere. Tritate lo scalogno sufficienti per due soffritti. Tagliate a dadini la zucca. Tritate finemente il prezzemolo. Tagliate a dadini il formaggio vegetale – se usato in alternativa alla panna vegetale.

Padella. In una padella soffriggete metà scalogno tritato e, a piacere, uno spicchio d’aglio che avrete cura di togliere prima che imbiondisca. Aggiungete i funghi porcini, aggiustate con sale e pepe; spegnete a metà cottura. In un’altra padella fate soffriggere il resto dello scalogno con la zucca precedentemente tagliata a dadini; cucinate la zucca per una decina di minuti.

Forno. Preriscaldare a 180°.

Teglia. In una teglia tonda stendete su un foglio di carta forno la pasta brisè, bucandola un paio di volte con una forchetta. In una ciotola capiente versate la zucca e 70 ml di stracchino vegetale o di panna vegetale; versate il composto nella teglia e terminate la composizione con i porcini e una spolverata di prezzemolo tritato.

Cottura. In forno ventilato per venti minuti a 180°.



Risotto Finferli, zucca e taleggio

Dopo la zucca, un altro frutto, in tutti i sensi, dell’autunno: la mela, qui proposta come ingrediente per un risotto con i finferli e mantecato al taleggio.

Ingredienti - per 4 pax:

- 320 grammi riso carnaroli
- funghi finferli secchi Pagnan, confezione da 40 gr
- una mela verde
- formaggio taleggio per mantecare
- prezzemolo tritato
- 1 scalogno
- 1/2 bicchiere di vino bianco per sfumare
- 1 litro di brodo vegetale
- sale e pepe qb

Procedimento:

Tagliere. Tagliate a dadini la mela. Tritate lo scalogno per il soffritto. Tritate finemente il prezzemolo.

Pentola. In un tegame dal fondo ampio, adatto per il risotto, soffriggete lo scalogno e unite i finferli, precedentemente reidratati, e i dadini di mela e fateli amalgamare tra loro per un paio di minuti. Aggiungete il riso e, dopo averlo ben tostato con gli altri ingredienti, sfumate il tutto con un mezzo bicchiere di vino bianco - consigliato un gewurztraminer dell'Alto Adige, dal carattere deciso e dal ricco bouquet -. Una volta che il vino si sarà asciugato, procedete con il normale procedimento del risotto aggiungendo di volta in volta un mezzo mestolo di brodo caldo.

Mantecatura. A cottura del riso desiderata, spegnete il fuoco e mantecate per un paio di minuti con il taleggio – due fette a piacere -, una manciata di prezzemolo tritato e un pizzico di pepe.


 

I nostri prodotti che ti consigliamo: